Conoscere il neuromarketing: come cambia la visione del marketing digitale?

Pubblicato da Francesco Del Bono il 11/03/19 17.07

Il neuromarketing studia le reazioni del cervello e dell'organismo di fronte a messaggi pubblicitari, esperienze e acquisti. È un potente strumento a disposizione dei marketer che consente di comprendere al meglio i processi e le dinamiche che guidano le scelte di acquisto.

Leggi tutto

Si parla di: neuromarketing, Martin Lindstrom, neuroimaging, Antonio Damasio, biologia, kotler, daniel goleman, fisiologia

2019: addio ai social? (post + infografica da usare liberamente)

Pubblicato da Francesco Del Bono il 07/03/19 11.27

Il 2019 sarà l’anno d’addio ai social network da parte delle aziende? Nonostante le voci che girano, soprattutto intorno ai problemi di sicurezza legati a Facebook, i brand non sembrano intenzionati a lasciare i canali social tradizionali.

Leggi tutto

Si parla di: social network, Facebook, engagement, autenticità, marketing relazionale, corporate site, community, millennials

Addio a Luke Perry: fenomenologia della commozione sui social

Pubblicato da Fabrizio Salvetti il 05/03/19 17.13

Era, suo malgrado, l'icona di un machismo vecchio stile, una versione moderna de "l'uomo che non deve chiedere mai". Luke Perry, morto ieri, è stata una figura nodale nel decennio degli anni Novanta, quando da protagonista ombroso e maledetto della serie Beverly Hills 90210, ha popolato i sogni di milioni di adolescenti. Paradosso vuole che da adulto (aveva 24 anni all'epoca del telefilm)abbia interpretato un sedicenne ma che, da cinquantenne, in barba alle rughe dell'età, non abbia mai oltrepassato quella fase anagrafica, divenendo poco credibile nell'interpretazione di personaggi in sincrono con la sua età. Un destino che lo accomuna ad altri personaggi diventati popolarissimi grazie a un solo ruolo e incasellati per sempre in una zona anagrafica dell'immaginario popolare o in una tipologia fissa di personaggio. Perry adesso riposa in pace ma una generazione intera comincia ad amarlo di nuovo, con la doppia tristezza dovuta alla perdita dell'attore ma anche alla constatazione di quanto sia, irrimediabilmente, lontana l'età giovanile.

Leggi tutto

Si parla di: social network, pianto, commozione, lutto, piangere, sofferenza, morte

KidPower: L’influenza dei bambini nel processo di acquisto

Pubblicato da Fabrizio Salvetti il 01/03/19 11.45

Cambia la società, con famiglie meno numerose e genitori meno giovani, cambia la cultura e mutano – inevitabilmente - le dinamiche d'acquisto. Quello che viviamo è, con ogni probabilità, il periodo storico in cui il #KidPower è al massimo della propria influenza. In Italia il mercato di oggetti e servizi rivolti ai bambini va oltre i 3 miliardi di € all'anno, senza contare il ruolo che i figli hanno nel determinare scelte in campi quali l'alimentare e l'abbigliamento.

Leggi tutto

Si parla di: KidPower, Kid Power, pubblicità infanzia, influenza acquisto, baby marketing, comunicare ai bambini, trans toying

Digital adv: l’importanza dell'audience analysis per i goal di marketing

Pubblicato da Vera Di Santo il 18/02/19 8.31

Le pianificazioni su modello “slot machine”

Fino a qualche anno fa, i dipartimenti marketing delle piccole e medie aziende potevano ancora godere del lusso di rinchiudersi in una sala riunioni con pacchi di ricerche di mercato, dati di vendita e risultati di focus group incentrati su prodotto e brand, il tutto risalente -alla meglio- al trimestre precedente. Successivamente all’ approvazione del piano di marketing e del budget pubblicitario, si contattava l’agenzia creativa, e infine, a circa una settimana dal lancio della campagna, anche le concessionarie pubblicitarie, sperando sostanzialmente che il fato facesse fruttare i pochi euro investiti... un po’ con l’atteggiamento con cui si inserisce una monetina in una slot machine.

Leggi tutto

Si parla di: marketing, real time advertising, programmatic marketing, intelligenza artificiale, inbound marketing, audience analysis, pubblicità, pianificazione, multi-touch attribution

5 caratteristiche che rendono lo sportivo un campione anche sul lavoro

Pubblicato da Francesco Del Bono il 12/02/19 8.31

Lo sport non è altro che un modo per unire e insegnare i valori di gruppo. Adatto a mobilitare e rafforzare i legami, lo sport gioca un ruolo fondamentale anche in ambito lavorativo. Ebbene sì, anche se non riusciamo a capirne il collegamento, tutti coloro che hanno alle spalle un passato sportivo oppure continuano a far parte di una squadra, posseggono nel loro DNA quei caratteri distintivi che possono far la differenza anche sul lavoro. E no, non ci stiamo riferendo alla solita soft skill “abile a lavorare in gruppo”, perché lo sport non insegna solo questo…

Leggi tutto

Si parla di: Team Building, Sport e Lavoro

Integrare i post di Instagram in un sito web

Pubblicato da Roberto Rizzo il 11/02/19 9.54

Tech Tricks by Mediaus
Se stai cercando il modo per integrare i post di Instagram, il grande network di immagini, in un sito o in un blog, questa è la guida che fa per te. La procedura richiede una serie di passaggi. Alla fine sarà possibile creare un oggetto/array degli ultimi 20 post pubblicati.

Leggi tutto

Si parla di: social network, Instagram, codice PHP, Instagram ID, widget, flusso social on page

Lo strabismo dell'account

Pubblicato da Fabrizio Salvetti il 08/02/19 10.31

Secondo l'Accademia di Comunicazione l'account è quella figura che, all'interno di un'agenzia di comunicazione o marketing "Si occupa di tenere i contatti con il cliente: raccoglie e interpreta le richieste, ne valuta e ne anticipa i bisogni. Inoltre utilizza le informazioni provenienti dal cliente (ricerche, dati di marketing, piani di sviluppo prodotti) e quelle d'agenzia (studi di mercato, dati di ricerca ecc.) per arrivare alla stesura di un piano di comunicazione preciso, coerente e fattibile. Perché questo possa avvenire l'account deve saper coordinare le risorse interne (creativi, reparto media, ufficio ricerche, produzione, planner). È responsabile verso il cliente della comunicazione di marca e all'interno dell'agenzia è team leader". Si tratta di un ruolo strategico che è gratificante, stimolante ma, ahimè, stressante

Leggi tutto

Si parla di: stress, agenzia di comunicazione, hr, stress lavoro correlato, account, burnout, risorse umane, lavoro in comunicazione

Content as a food: i 5+1 ingredienti indispensabili per scatenare l'ingordigia dei tuoi clienti (e prospect)

Pubblicato da Francesco Del Bono il 06/02/19 18.12

Content is king. Queste parole (by Google) sono il mantra per tutti coloro che si occupano di SEO, content curation e inbound marketing. Distinguersi, farsi trovare dalle persone giuste e creare percorsi di conversione efficaci è l'obiettivo di agenzie e specialisti ma.. come fare? Per capirlo ci viene incontro il cibo, elemento sensuale e nutritivo, oggetto privilegiato di passioni, riflessioni e social sharing ma soprattutto in grado di scatenare piacere, desiderio e… appetito!

Leggi tutto

Si parla di: inbound marketing, content, content curation, content marketing

Super Bowl 2019 fra advertising, social e…

Pubblicato da Fabrizio Salvetti il 04/02/19 15.39

Si è appena conclusa l'edizione 53 del Super Bowl con la vittoria dei New England Patriots. È un evento che inchioda alla diretta oltre 100.000.000 di videospettatori (non solo tele-spettatori, quindi) e che, avendo al centro lo sport, scatena investimenti, pubblicità e conversazioni online. Il prezzo che hanno pagato gli inserzionisti per "30 secondi durante il match ha una tariffa media di circa 5.500.000 dollari", con una crescita del 96% nell'ultimo decennio, seppur in frenata rispetto alle impennate degli anni scorsi. "Lo share televisivo medio registrato negli ultimi anni è pari a circa il 70% degli spettatori". Abbiamo analizzato una serie di hot topic, fra quelli più interessanti per una riflessione a 360° sulla comunicazione:

Leggi tutto

Si parla di: pubblicità, super bowl, tv, internet, social, mentions

Ultimi post

Si parla di...

Visualizza tutto